NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Come dirigenti associati da tempo  auspicavamo una sistematica ripresa della formazione congiunta dei dirigenti giudiziari  e amministrativi, dopo le iniziative immediatamente successive al varo del decreto legislativo 240 del 2006.

Possiamo ora dire che le sollecitazioni della nostra Associazione verso i vertici della Scuola Superiore della Magistratura sono state positivamente considerate.

Si sono concluse ieri due ulteriori corsi, ai quali hanno partecipato capi degli uffici e dirigenti amministrativi.

Il primo dedicata a La Direzione degli Uffici Giudiziari

Il secondo a L’organizzazione degli uffici giudiziari e le risorse

Il presidente della ADG Stellato ho partecipato al secondo, svolgendo un intervento. Hanno tenuto delle relazioni anche le colleghe Mariaisabella Gandini e Rosalba Natali.

Durante i lavori è stato dato ampio spazio al dibattito e a interventi non programmati.

Toccati tra gli altri, i temi della dirigenza “integrata” degli Uffici Giudiziari e del modello di governo delle risorse economiche, dopo la mancata attuazione delle direzioni generali territoriali previste dal D.Lgs. 240 del 2006.

Sono state fruttuose occasioni di confronto, nelle quali abbiamo potuto sottolineare l’importanza della valorizzazione della dirigenza amministrativa nell’interesse del miglioramento continuo e della risposta ai bisogni dei cittadini.

Durante i corsi è stata data notizia circa la attivazione nel prossimo anno anche di iniziative formative su temi di interesse transnazionale, finanziate dall’Unione Europea e organizzate dalla SSM e dal Ministero, dedicate a magistrati, dirigenti e personale

Go to top